Paola Bruno rappresenta a Milano il perno centrale di un movimento che si può definire “Milano intorno allo Swing”.

Con la sua  Associazione si definisce in poco tempo e con molta energia come punto di riferimento per molte persone, senza differenze di età, genere o di altro tipo, che si riuniscono intorno allo Swing.

Il filo conduttore di Paola è di promuovere le danze swing insieme al background storico e culturale che le accompagna: passato e presente uniti per costruire un nuovo modo di vivere il tempo libero e di stare insieme, un nuovo modo di rendere viva e partecipata la città e i suoi spazi nascosti. Swing diventa musica, ritmo e improvvisazione, che prende dal jazz la spinta innovatrice, comunicativa e istintiva, e dà la possibilità a chiunque di esprimersi con il corpo e creare attraverso i movimenti. Lo Swing diventa  danza, da ballare con ironia e divertendosi, senza la finalità obbligata di un apprendimento tecnico per esibirsi in performances e gareggiare in competizioni.,Lo Swing diventa occupazione di spazi cittadini, vissuti in altro modo, camminati, pedalati, ballati. 

 

 

 

Paola Bruno

To play, press and hold the enter key. To stop, release the enter key.

Diventa studio ed educazione del movimento, come esplorazione delle possibilità e del linguaggio del proprio corpo, come modo per addolcire il rapporto talvolta conflittuale con esso. Swing come costume e come attitudine che, in un periodo di disgregazione sociale e di difficoltà economiche, dia la possibilità di sdrammatizzare e superare questo momento di crisi sociale, economica e individuale, attraverso la ricerca di opportunità anti-crisi (nel mondo del lavoro, come in quello interiore) e attraverso la socializzazione.Swing per avere una scusa per conoscersi e riconoscersi, per sentirsi parte di un gruppo con un motivo comune che trova nell'eterogeneità un punto di forza, e che non sminuisce, ma anzi valorizza, le differenze individuali. Tiene corsi di danza e stage.